Esame IVASS 2014: Tutte le domande della prova scritta del 12 Giugno


Abbiamo ricevuto dai candidati all’esame il questionario assegnato alla prova scritta del 12 Giugno scorso.

Per scaricarlo potete cliccare sull’immagine di seguito.

Trovate tutte le risposte esatte commentate di questo esame sul nostro libro

“Tutte le prove scritte dell’Esame IVASS dal 2008 ad oggi”

Potete cliccare qui per acquistarlo

Clicca qui per acquistarlo

38 thoughts on “Esame IVASS 2014: Tutte le domande della prova scritta del 12 Giugno

  1. ….per fortuna che segnare la versione della prova è stata la prima cosa che ho fatto…cmq sarebbe giusto (visti tutti i casini che ci sono stati almeno nel padiglione dov’ero io e che non serve ricapitolare, già si sanno) che premiassero, rendendo idonei all’iscrizione, coloro che avrebbero superato la prova e che non hanno segnato la versione!!!
    cara IVASS, tuteli gli assicurati, tutela anche gli intermediari no????

  2. Anche io non ho segnato la versione. Intendo contattare l’ivass e nel caso fare ricorso, anche perché dove ero io hanno sostituito i questionari dopo averli consegnati.

    Si potrà fare una class action?!?

    • alberto: purtroppo non ho segnato la versione neanche io e son sicura di averlo superato. non si sentiva nulla di quello che stavano dicendo al microfono e di sicuro mi è sfuggito. penso che ce ne siano tanti nella nostra situazione. fare una class action mi sembra eccessivo, ma ci ascolteranno diversamente..?? tu hai provato a chiamare l’ivass..??

      • Domani mattina chiamo. Li ho già sentiti venerdì pomeriggio, ma non c’era nessuno che mi poteva aiutare.
        Spero si possa fare qualcosa, e in ogni caso se così non fosse tenterò comunque il ricorso.
        Non é possibile annullare un esame per questo, penso di avere il diritto che la prova venga corretta, non chiedo altro.

      • il ricorso è lungo… però di sicuro farò mandare una lettera dall’avvocato, si hai ragione, non è un motivo valido x l’annullamento di un esame…

      • Nel caso fosse necessario il ricorso, sarebbe più efficace effettuarlo in più persone e magari farci rappresentare anche da un sindacato.
        Tu che ne pensi?!?

      • sto facendo mandare una lettera dal mio avvocato. Di sicuro è stato mio errore e mancanza non aver segnato la lettera corrispondente, ma è anche vero che è un errore sanabile… in quanto comunque loro le quattro versioni le hanno e le possono confrontare.. volendo…certo è che se siamo più persone abbiamo magari maggiori possibilità di farci ascoltare…

      • Anche io ho sentito il mio avvocato. Aspetto solo di parlare domani con una persona del l’ivass per avere una loro risposta in merito, dopodiché se la situazione non si potrà sanare farò ricorso.

      • Ciao, anche io purtroppo non ho segnato la versione, ero in fondo al padiglione e non si sentiva niente……mi fate sapere se avete sentito l’ivass e cosa vi ha detto! Grazie mille

  3. periodo di inoperatività???? 20 giorni vero??…i 5 giorni si riferiscono alla perdita dei requisiti, ma il periodo di inoperatività è da comunicare in 20 giorni..

  4. Ciao a tutti, qualcuno ha la prova D in formato elettronico? Oppure se l’avete, riuscite a fare delle foto?
    Grazie mille

  5. Direi proprio con un buon 99,99% che purtroppo ti verrà annullato/bocciata. davvero sfiga se fosse così. Io invece sono su una corda che si potrebbe spezzare da un momento all’altro… Al massimo ci incontreremo il prossimo anno 🙂

  6. Penso sia stato un esame facile.Purtroppo per mezzo punto oppure uno penso di non averlo passato.Moltissimo arrabbiato con me stesso.

    • Salve,
      confrontandomi con vari colleghie/e incontrati nel corso dell’esame, è sorta una “querelle” che vi propongo: ma è meglio rispondere a tutte le domande o fermarsi dopo aver raggiunto un punteggio minimo di “sicurezza”?
      La risposta dovrebbe essere di tipo statistico, e non sul grado di preparazione (ovviamente).
      Grazie, ed in bocca al lupo a tutti!

      • Bhe statisticamente parlando non ci sono dubbi che non rispondere conviene, visto che teoricamente puoi saltarne 20 contro le 13 (se rispondi e sbagli). La soglia di sicurezza io me la sono posta dalle 36 in su, ma in realta’ non esiste tale soglia dipende da quante domande uno è convinto di rispondere in maniera giusta. Se sei sicuro di averne risposte a 30 potresti anche fermarti 🙂 Quindi non esiste un minimo di sicurezza (sarebbe stato troppo bello), ma esiste solo una probabilità maggiore di superarlo non rispondendo.

      • Scusami ma sono perfettamente d accordo sul discorso delle 20 nn risposte supponendo di essere sicuri di averne fatte giuste 30 ma 13 come l hai conteggiato? Grazie

      • @ludovica: il calcolo lo si esegue nel seguente modo: domande risposte – domande sbagliate – penalità (50 – 13 – 6,5 = 30,5) se ne sbagli 14 sei fuori (50 – 14 – 7 = 29). Per facilitare meglio il tutto si fa prima a togliere 1,5 di penalità calcolato sulle domande sbagliate (50 – 13*1,5 = 30,5). Da qui si capisce anche come sbagliare è davvero molto penalizzante in quanto vale 1,5 punti contro l’1 della risposta esatta.

      • dal punto di vista statistico se si ipotizza di non riuscire ad escludere nessuna delle 3 possibili risposte il valore atteso di rispondere sarebbe 1/3 (la probabilità di azzeccarla tirando a caso) per 1 (il punteggio assegnato per la risposta corretta) + 2/3 per (-0,5) quindi il valore atteso di rispondere sarebbe 0, lo stesso di non rispondere, dal punto di vista economico è un “gioco equo”.

      • @tommaso: non sono un esperto di statistiche, ma supponiamo che uno risponda a tutte le domande, quindi deve azzeccarne 37 su 150 risposte in totale… avrebbe il 24,6% di superare il test per meriti del fondoschiena 🙂 Mentre se decide di non risponderne a 20, avrebbe 30 domande su 90 risposte in totale (150 – 60 che sono quelle che salti), quindi la sua possiblità sale al 33,3% sempre per meriti del fondoschiena…

      • @paola: questa è sfiga. tra l’altro trovo abbastanza anormale e poco trasparente al contrario di quello che vuol far credere l’IVASS, che la scheda risposte sia anonima e che non ci venga rilasciata una copia o nulla della stessa. In quanto anche in un eventuale ricorso (magari la scheda viene macchiata in seguito) come possiamo dimostrare che quando l’abbiamo consegnata era bianca e linda? In ogni caso io tenterei comunque di contattare l’IVASS (o fare ricorso in seguito) e fargli presente che versione avevi. Ed anche qui mi domando che costi all’IVASS consegnare la scheda risposte già abbinata al test…

      • Io mi sono scritta il numero del mio codice a barra che ci hanno fatto attaccare sia sulla scheda anagrafica che sul test e sul foglio istruzioni anche le risposte . Tipo 1 a 3 c è così via compreso anche quelle che ho saltato.

      • ho mandato una racc.ta , ma sono certa di essere esclusa in quanto il fatto di aver lasciato in bianco le caselle delle 4 versioni è considerato un segno di riconoscimento…era la terza volta che facevo l’esame…tristezza infinita 😦

      • anch’io non ho segnato la prova, per colpa del presidente della commissione, il quale ha detto di non segnare nulla perchè dovevano controllare se i compiti somministrati erano stati distribuiti nel giusto ordine e quindi poi alla fine l’ho dimenticato di segnarlo, ieri ho provato a contattare ivass tutto il giorno e non rispondono, qualcuno sa il numero a cui rivolgersi o se ha avuto qualche? risposta in merito

      • sono riuscito a parlare con qualcuno è mi hanno risposto che non è sanabile quindi nulla da fare, posso fare ricorso se voglio ….

      • Io sto nella stessa tua situazione. Per un loro errore dobbiamo pagare noi. Io ho già parlato con il mio avvocato e farò ricorso.

      • Paola scusa quindi vuol dire che non ti tengono valido il compito? Per favore rispondimi mi è venuto il dubbio di non aver segnato anche io la lettera relativa alla mia versione..

      • @Chiara: teoreticamente il sistema automatizzato non sapendo che versione hai dovrebbe escludere la scheda. In quanto neanche loro sanno che versione avevi visto che essa dipendeva da dove eri seduta. Non credo neanche che si possa fare più di tanto in quanto anche se l’IVASS dovesse prendere per buona la tua richiesta, che fa… segna la casella nera e quindi va a modificare una scheda (con tutte le ovvie problematiche a livello di garanzia e trasparenza)? Però visto che comunque Vi tocca ripeterlo si può tentare appunto di contattare l’IVASS o eventualmente fare ricorso e vedere che risposta Vi danno… Magari hanno previsto tale eventualità 🙂 (Visto che almeno dove stavo io hanno anche sostituito le schede risposte, e tanto per dire sulle istruzioni ci stava scritto che le stesse non potevano essere sostituite se non per vizi di stampa…)

      • Allora siamo in due.. Stessa identica situazione! Stai contattando l ivass? O trovando una soluzione per ciò?

      • Ciao non so dove rivolgermi all’Ivass sono in una situazione simile alla vostra solo che io ho notato solo alla fine i 4 quadritini sopra e pensando di doverli abbinare al modulo assicurativo ho marcato la lettera a anziche’ la lettera d del mio questionario, fa molta rabbia perche’ perche’ su 35 risposte ne ho sbagliata solo una e sarei stata dentro.Avete qualche idea su come rimediare a questo scherzo orribile???????????

        Anna Balbi

Lascia un tuo commento (ti preghiamo di inserire nome e cognome altrimenti non potremo approvarlo)

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...